Uncategorized

LA SCHIUMA E’ BIRRA

LA SCHIUMA E’ BIRRA

La schiuma non è altro che un emulsione di alcune componenti della birra e anidride carbonica.

È costituita essenzialmente da proteine che derivano dal malto (o altri cereali come orzo o grano) che a seconda delle temperature scelte durante il processo di ammostamento subiscono più o meno modificazioni.
La formazione della schiuma deriva dalla quantità di gas disciolto nel liquido. Appena la birra viene versata nel bicchiere si va a modificare la condizione di equilibrio ed il gas in essa contenuto viene liberato verso l’alto portando con se gli aromi del luppolo e quelli dovuti alla fermentazione con conseguente formazione di una schiuma.

Oltre a rivestire un ruolo fondamentale per quanto riguarda l’aspetto visivo, protegge la birra dall’aria e quindi dall’ossidazione,ed esalta gli aromi in essa contenuta. Non sempre però un bel cappello di schiuma viene apprezzato dal consumatore. Qui entra in gioco il contesto, e più precisamente la cultura brassicola di un paese.

Pensate ad una birra bavarese non puo’ che essere con un cappello di schiuma importante ,mentre basta spostarsi nel mondo anglosassone per trovare bicchieri traboccanti di birra con un lieve accenno di schiuma .

Qual’è quindi il modo corretto di servire una birra? In linea generale la schiuma deve esserci sicuramente, deve presentarsi a bolle piccole e compatte ed avere una buona durata nel tempo (tenuta di schiuma).

La nostra linea e’ CAPPELLO PER TUTTE ,eccezion fatta per le acide, ma se ci rechiamo a Londra e ci servono una cask ale a pompa non inorridiamo sicuramente per l’assenza del copricapo bianco.

 

Lascia un commento